GENERAZIONE BEAT

Suonare per un ricevimento è cosa molto diversa rispetto ad una serata di pianobar o una festa privata tra amici, anche qui l’esperienza del pianista sarà fondamentale. Il ricevimento si compone di momenti molto diversi tra loro che vanno sottolineati con la musica non dimenticando mai che i veri protagonisti di quel giorno siete Voi.

Come si svolge un ricevimento di matrimonio:

1) L’aperitivo: All’arrivo degli invitati sarà opportuno suonare musica di vario genere (pop, rock melodico, jazz, sudamericana) a volume soft così da poter permettere una piacevole conversazione tra gli invitati senza essere minimamente invadenti.

2) Arrivo degli sposi: All’arrivo degli sposi, dopo averVi salutato con la Marcia Nunziale, ci sarà qualche brano che come tema principale avrà l’amore sempre a volume soft per permettere agli invitati di salutare gli sposi, fare qualche fotografia di gruppo ed iniziare ad accomodarsi ai tavoli per il banchetto nuziale.

3) Il banchetto (Primi piatti): In questa fase è fondamentale non arrecare “disturbo” agli invitati. Quante volte vi sarà capitato di essere invitati a matrimoni ed avere la musica a volume così elevato da non riuscire a parlare con gli altri commensali? Magari i più sfortunati proprio vicino alle casse? Questa è una cosa che va assolutamente evitata ecco perchè oltre ad avere un volume molto soft sarà mia cura scegliere brani adatti a quel momento.

4) Il banchetto (Tra primi e secondi piatti): Al termine dei primi piatti vi è sempre una pausa, più o meno lunga, dovuta al lavoro dei camerieri che devono sparecchiare, riapparecchiare, aggiungere posate mancanti, finire di preparare i secondi ecc… In questa pausa c’è chi esce a fumare, i bambini corrono per la sala e spesso si crea un momento di noiosa attesa. Qui si può suonare a volume sostenuto per creare un momento di coinvolgimento cantando canzoni italiane famosissime e che molti di voi si divertiranno a cantare cantando insieme a me oppure, se la sala lo permette, suonare qualche ballabile.

5) Il banchetto (Secondi piatti): Si torna più o meno alla situazione dei primi piatti, quindi sempre musica soft per permettere il dialogo ma con una differenza, normalmente gli invitati tralasciato il bon ton iniziale comincano a fare dediche ed auguri agli sposi, con qualche frase di buon augurio o con una piccola dedica musicale, il tutto chiaramente sarà fattibile sfruttando l’impianto d’amplificazione.

6) Tra i secondi piatti e la torta nunziale: Alla fine dei secondi piatti i camerieri oltre a sparecchiare devono allestire la sala per il taglio della torta. Torna un momento musicale dove si suona a volume più sostenuto. Si può ballare, far cantare qualche invitato, molto divertenti i gruppi di amici che spesso dedicano un brano agli sposi, è un momento ricreativo e di aggregazione.

7) Taglio della torta: Questo è uno dei momenti più importanti del ricevimento, la torta è pronta… gli sposi anche… e l’attenzione degli invitati è tutta rivolta a loro. Sicuramente qualche brano romantico sarà toccante e di sicuro effetto. Si usa sempre più frequentemente fare una parte del ricevimento in sala ed il taglio della torta con proseguimento della giornata all’aperto, potete approfittare dell’offerta che troverete nel sito dove con GUIDO impronteremo due postazioni musicali, completamente indipendenti, per passare dalla sala interna all’estrerno senza interruzioni.

8) Il Ballo: Questa è la fase in cui, a volume sostenuto, ci si potrà scatenare con balli anni ’60, ’70, discomusic, liscio, salsa, latino americano, e balli di gruppo.

Momenti salienti: In tutti i ricevimenti oltre ai momenti sopra elencati ce ne sono altri che fanno parte della consuetudine, ad esempio il lancio del bouchet, il gioco della giarettiera ecc… Anche in questi frangenti una musica appropriata non può che dare risalto alla divertente situazione che si viene a creare. Solo a titolo di esempio provate ad immaginare il gioco della giarettiera con la musica del film 9 settimane e mezzo…

Tutta questa accurata descrizione spero sia servita per darVi una idea di come si svolgerà il Vostro ricevimento dal punto di vista musicale. Chiaramente, se Vorrete, sarò io a guidarvi durante la serata in base alla mia esperienza, altrimenti possiamo preventivamente concordare nei minimi dettagli pianificando il genere musicale a Voi più gradito e scegliendo anche come scandire i momenti più importanti. Guido